giovedì 23 giugno 2016

suggestioni estive

via
Finalmente è arrivata l'estate, non solo sul calendario sembrerebbe...
Quando frequentavo le elementari io ero tra i fortunati che il primo giorno di vacanza partivano per il mare e non tornavano fino al giorno prima di ricominciare la scuola. I miei nonni si occupavano di 6 nipoti sfornando toast e teglie di acciughe impanate neanche avessero dovuto sfamare una squadra di calcio. Era il loro modo di esorcizzare la paura di tenere a bada cinque nipoti maschi, di cui tre in piena fase adolescenziale, e una nipotina, che sarei io, pronta a strillare appena uno dei cinque maschi entrava nel suo spazio vitale. Poi, però, in cortile con gli altri maschi, diventavano i miei idoli, perché non permettevano a nessuno di toccarmi. Il massimo della gioia poi era il venerdì sera tutti seduti sul terrazzo con le gambe a penzoloni a cercare di intravedere le auto dei nostri genitori in arrivo per trascorrere con noi il fine settimana e, apoteosi massima, ogni tanto qualcuno di loro si fermava anche per un paio di settimane. Ogni anno tornavamo a casa più grandi di quando eravamo partiti, un po' malinconici ma irrobustiti dalla libertà assaporata.
L'estate è per ogni bambino un trampolino da cui lanciarsi in una nuova fase di vita, e la campanella di uscita dell'ultimo giorno di scuola è sempre stato e sempre sarà lo sparo che dà il via alla corsa verso il mondo da esplorare.
Buone vacanze bambini!!!!!!

Nessun commento :

Posta un commento